GUSTAVO PECE

PREMIO LETTERARIO NAZIONALE –  4^ Edizione 2019

Forlì_del_SannioNew
Forli’ del Sannio (IS)

SEZIONE HAIKU

1^ Classificata:
Ornella VALLINO    di Pavone Canavese (TO)

Pavone_CanaveseNew

 

Nevica forte.
Il bosco immoto ascolta
la bianca quiete

Nuvole rosa.
Nell’alba un nido nuovo
schiuso fra i rami

Corre il torrente.
Le rondini che abbracciano
onde nel vento

Notte d’agosto.
Ogni angolo di cielo
racconta stelle

Dolore antico.
Una lacrima scivola
lungo l’abisso


2^ Classificata:
Nazarena RAMPINI    di Pogliano Milanese (MI)

Pogliano_MilaneseNew

il nido nuovo –
nel becco una talea
di biancospino

conchiglie in fila –
un’onda porta via
le piccole orme

orto d’autunno –
un cesto di vimini
pieno di vento

fiocchi di neve –
i tetti del paese
legati insieme

una peonia –
nella bianca fragranza
le mie rughe


3^ Classificata:
Eufemia GRIFFO    di Settimo Milanese (MI)

Settimo_MilaneseNew

sposa di maggio –
il canto dell’allodola
sul campanile

vento d’autunno –
l’addio alla lunga estate
degli oleandri

luna di neve –
un silenzio profondo
ovunque vado

viburno in fiore –
il volto di mia madre
torna nel sogno

sul vecchio ontàno
minuscoli germogli –
luna di fiori


Menzione di Merito:
Cesar Florin CIOBICA    Romania

romaniaNew

voci di guerra …
una coccinella entra
nella conchiglia


Menzione di Merito:
Alessandra DELLE FRATTE    di Roma

Roma

ortensia bianca –
mia madre a capo chino
ricama fiori


Menzione di Merito:
Caterina LEVATO    di Adelfia (BA)

AdelfiaNew

pioggia d’estate
nelle pozze si specchia
l’arcobaleno


Le opere menzionate sono raccolte nell’Antologia GUSTAVO PECE 2019 – Racconti, Poesie ed Haiku della 4^ Edizione del premio letterario – La Ruota Edizioni

2019_Gustavo_Pece_Antologia_ew



LA COULEUR D’UN POEME

Premio Nazionale d’Arte per Poesia, Vernacolo, Haiku e Pittura
4^ Edizione 2019

MilanoNew
Milano

SEZIONE HAIKU

1^ classificata:
Cinzia PITINGARO    di Castelbuono (PA)

castelbuonoNew

 

 

 

il nostro incontro –
l’odore delle rose
sparso nel vento


2^ Classificata:
Maria Teresa PIRAS    di Serrenti (VS)

SerrentiNew

luci dell’alba –
il cinguettio dei merli
riempie il cielo


3^ Classificata:
Maria Teresa SISTI    di Massa Carrara (MS)

Massa CarraraNew

separazione –
nell’alba si assottiglia
l’ombra del buio


4^ Classificata (menzione d’onore):
Alessandra CARNOVALE    di Roma

Roma

fichi maturi –
sulla battigia rotti
due racchettoni


5° Classificato (menzione di merito)
Davide CARELLA di Milano

MilanoNew

Mare d’inverno.
I pianti dei migranti
nelle conchiglie.


6^ Classificata (menzione di merito)
Maria Carla PELLEGRINI    di Pescia (PT)

PesciaNew

sonnecchia il gufo
tra fronde di castagno –
l’alba s’appresta


7° Classificato (menzione di merito)
Marcello SIGNORINI    di Marzocca di Senigallia (AN)

MarzoccaNew

Nuvole dense_
la pioggia mi sorprende
in mezzo al grano.


8^ Classificata (menzione di merito):
Angiola INGLESE    di Pederobba (TV)

PederobbaNew

chicchi di riso
sul sagrato di pietra
ultime rose


9^ Classificata (menzione di merito)
Margherita PETRICCIONE    di  Minturno – Scauri (LT)

MinturnoNew

quante lucciole…
ed un campo di fave
diventa cielo


10° Classificato (menzione di merito)
Enrico PARRAVICINI di Varese

VareseNew

Rondini attese
a disegnar le ombre
sul suolo freddo.



Tutte le opere premiete, nonchè quelle degli altri finalisti, saranno ricomprese nell’antologia dell’evento, a cura di Maria Grazia Vai,  ancora in preparazione.

 



LE FIGURE DEL PENSIERO

PREMIO NAZIONALE DI FILOSOFIA – 13^ Edizione 2019

Certaldo
Certaldo (FI)

SEZIONE HAIKU


1^ Classificata:

Mariella ZOPPI   di Torino

TorinoNew

 

 

 

Magia d’inverno
Il bianco assoluto
della campagna

Tace il mare
più il vento non soffia
è calma piatta

brilla nel sole
con i suoi dischi d’argento
la mia lunaria

brezza di marzo
sugli alberi spogli
le prime gemme

dietro le nubi
appare e scompare
la luna piena

Notte d’inverno
s’allunga il silenzio
sul mare scuro

Raggi di sole
sui pini innevati
danza la luce

Bianchi gabbiani 
a due passi dal mare
la mia compagnia

Rosa di maggio
la rugiada dell’alba
in trasparenza

Estate piena
nel frinir di cicale
intermittente


2^ Classificata:

Carla BARLESE   di Torrice (FR)

TorriceNew

Brilla rugiada
sul limitar dell’alba
pianto di stelle

Frustrante
il grido della terra violata,
amor senza eco

Sanno di miele
labbra tue vermiglie
o ape regina!

Sul pergolato
son grappoli dorati,
nettare in nuce

Scialle di luna,
in notti di ruggine
speme di vita

Voci del vento
nello struggente autunno,
care memorie

In cieli foschi
ala nera di corvo,
ira nel cuore

Lievi farfalle
sogni alati dei fiori,
frammento di Eden

All’imbrunire
non più cori di rane,
pensieri di sale

Ai piè del tiglio
dorme il dolce Buanito,
terra di luce

Brezza di mare,
ossigeno ai giorni
in assenza di te


3^ Classificata:

Lisa GUCCI

ItaliaNew

Un filo di luce

sul vaso di vetro

polvere muta


menzione antologica:

Lorenzo ARCANGELI   di Coriano (RN)

CorianoNew

 

 

 

Neanche il sol
può bruciar la mia impervia
ambizione

Datemi i frutti
e le terre! Nessuno
oltre a me

Caldo estivo
Miraggi e voglie
di corpi sensuali

Io come la natura,
vorrei annientare
>i gioiosi!

Calpesto i fiori,
perché non sopporto
la loro bellezza!

Pioggia, freddo
Rallentano i ritmi
e fluisce la noia

Tutti i mari
non bastano a placare
la mia sete


menzione antologica:

Maria Vittoria CRISTIANO    di Napoli

Napoli

Vette nevose
dissapori perduti
muto sigillo.

Rivoli d’acqua
su cascate di luna,
ora, lucenti

Si intreccia, ora,
di risate d’argento,
l’anima tua, Mia

Occhi sfuggenti,
su in alto, la luna
pigra ci sveglia

Faggi distesi
nel buio una volpe.
Balza poi nulla

Dove si sale:
la greve anima mia
diventa piuma

Silenzi d’oro
tra ruscelli complici
vado cercando

Rovi taglienti
feriscono il cuore.
Poi mirtilli neri.

Albeggia! Guarda
Sulla riva del lago
sento il mondo.

Tramonto,
Senti sulla cima piccolo
vedo il mondo


menzione antologica:

Emanuela FERRARI

ItaliaNew

Silenti venti
scorrono leggiadri
sopra di noi

Voci lontane
di ricordi passati
tornano da me

Alberi alti
fiori colorati
in giardino

L’immensità
con sguardo fiero
sempre ammiro

Gli albori del
mondo vedo scorrere
intorno a me

Educare
per vivere in pace con
ogni essere …

Con sentimento
nel foglio scorrono
tante parole

Intensi sento
racconti vissuti
di voci narranti

Nell’aria note
armoniose
in concerto sono

In autunno
lievi volteggi
di foglie rosse


menzione antologica:

Elena PETRELLI    di Carmiano (LE)

CarmianoNew

Chiaro di luna

pensieri solitari aleggiano

brezza di paura


menzione antologica:

Matteo PIERGIGLI    di Monte San Vito (AN)

Monte_San_VitoNew

Frutti impiccati
frinire di cicale
trema la terra

Il fiume in secca
gracidare di rane
argilla spacca

Tra stanze vuote
appendini impiccati
cade la neve

Battono infissi
svaniscono i ricordi
ulula il vento

La casa vuota
al suono di un addio
cadono foglie

Si è bruciato
il tetto della casa
vedrò il sole

In un boato
il mondo è crollato
vedrò il sole

 Gonfie le vele
rincorriamo i ricordi
nella tempesta

Bianca la neve
Domani sarà acqua
e fango vero


menzione antologica:

Nazarena RAMPINI    di Pogliano Milanese (MI)

Pogliano_MilaneseNew

Su quale ramo
poserà il primo canto
la primavera?

Alba in risaia
camminando nel fango
fra due cieli

Foglie d’acero –
la nebbia spegne i fuochi
di questo autunno

Fiocco di neve-
sul palmo della mano
un desiderio

Pioggia d’autunno
scorre la sabbia asciutta
nella clessidra

Fra due stazioni
il rosso papavero
trafigge il cuore

Il temporale .
Spenti per un istante
i girasoli

I campi arati –
righe di poesia
invisibile


menzione antologica:

Stefania RASCHILLA’   di Genova

Genova2New

Verde su bianco
Nel pertugio del muro
La prima gemma

Solo nell’alba
Il guardiano del faro
Scruta l’abisso

Nessun rifugio
Dalla furia dell’acqua
Solo il silenzio

Guizzo di luce
Tra le nuvole dense
S’affaccia il giorno

La prima neve
Volteggia solitaria
L’ultima foglia

Sera d’estate
Corteo di gabbiani
Sul mare viola

Vento di mare
Gaie onde si frangono
Sopra lo scoglio

Lieve tepore
Sulla pelle s’attarda
Sole d’inverno

Luce spettrale
Racchiusoi nella neve
Il seme dorme

Rosso di sera
Tra le nubi si cela
Il nuovo sole


menzione antologica:

Erika TOSTI   di Perugia

PerugiaNew

Il vuoto
rimbomba in me
ad ogni respiro

Blu
lassù tu luna,
dipingi me

Occhi blu
desiderio d’amore,
dolce incanto

Ardenti colori
dolci pensieri,
sfuggono

Sveglia
tutto è arancio,
l’incanto si rivela

Desiderio
letto di foglie,
tuffo dorato

Tingo
emozioni celestiali,
sublimi


menzione antologica:

Ornella VALLINO    di Pavone Canavese (TO)

Pavone_CanaveseNew

Limpida aurora
fra i rami canta l’ombra
del pettirosso

Vuote cascine
soltanto il grano nuovo
ancora vive

Sera nel gregge
strette le groppe d’ambra
tiepide ancora

Il primo quarto.
a braccia aperte il faggio
culla la luna

Alba sul fiume
la brezza che sussurra
alla corrente

Alba imbronciata
i germani sul lago
>traghettano nubi

Il plenilunio.
la notte che sta desta
al chiaro incanto

Sull’erba morta
a manciate le perle
dei crochi bianchi

Quiete nel bosco
fende il silenzio il lampo
d’un capriolo

Nevica forte.
il bosco immoto ascolta
la bianca quiete


Le opere premiate sono state raccolte e pubblicate nel volume  curato da Mario Guarna “Le figure del pensiero – XIII Edizione”, edito da Giuliano Ladolfi Editore.

Le figure del pensiero_2019_antologiaNew